Clima

8701.jpgLo scorso anno e quest’inizio mostrano un chiaro rallentamento del riscaldamento globale, probabilmente dovuto al periodo di minimo del ciclo solare, che ha una durata media di 11 anni.

Un minimo solare del tutto eccezionale, secondo gli esperti Nasa, che in un documento datato 10 Marzo 2009, ne dichiarano le anomalie:

  • Il flusso radio (F 10.7) è il più basso da quando vengono effettuate registrazioni sistematiche (1947).
  • Venti e pressione solare sono ai livelli minimi da quando è cominciata l’Età Spaziale (1957).
  • Il campo magnetico del sole è del 36% più debole rispetto a quello osservato durante il precedente minimo.
  • Mancanza pressoché totale di sunspots.
  • Assenza della corrente equatoriale quiescente di plasma normalmente presente all’equatore.
  • Raggi cosmici vicini ai record assoluti di sempre.

La Nasa e altri enti preposti all’osservazione della nostra stella e del clima, prevedono l’inizio del nuovo ciclo solare (il 24°) verso la fine di quest’anno o l’inizio del prossimo, ma continuano a ritardare le stime.
Nel 1645 cominciò un periodo di scarsa attività del sole (il minimo di Maunder), accompagnato dall’assenza di macchie solari (sunspots), che durò fino al 1715, caratterizzando così una mini era glaciale, costituita da inverni molto rigidi.
Tuttavia sembra possibile invece che il nuovo ciclo, in procinto di cominciare, possa essere uno dei più forti mai registrati, e le previsioni della Nasa ipotizzano che intense tempeste magnetiche investiranno il nostro pianeta, causando danni alle apparecchiature elettriche sia in orbita che al suolo.

Dunque sembrerebbe proprio che quest’inverno così rigido, sia solo una pausa all’interno di una tendenza al riscaldamento globale, della Terra nonchè dell’intero sistema solare.
In ogni caso difficile fare una previsione, per quanto si usino modelli complessi o elaboratori potenti; sono troppe le variabili in gioco che ancora dobbiamo scoprire.
E forse non ha nemmeno molto senso cercare di scoprirle, se prima non si cerca di tornare ad ascoltare il nostro intuito, se non si ricerca l’equilibrio e il contatto con la natura, così importanti anche solo per intuirne l’essenza.

Climaultima modifica: 2009-03-13T09:10:00+01:00da providence_77
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Clima

  1. sapevo anch’io della “piccola glaciazione” ai tempi di napoleone ma non pensavo si potesse ricollegare anche ipoteticamente alla rigidità del clima di quest’anno.invece è possibile.in effetti, ricordo che due anni fa io avevo detto:l’inverno è finito e non ho nemmeno tirato fuori i guanti..io che ho i geloni anche in estate a causa dei capillari troppo sottili..l’anno dopo abbiamo avuto un inverno più rigido ma quest’anno, fino a quando ha nevicato?sta nevicando ancora, al sud!!mi chiedo:questo clima dipende anche dal sole, dalle “sue lune”, quindi,non solo da noi, dall’inquinamento, dall’effetto serra ecc ecc..se x l’inquinamento già si fa poco schiavi come siamo dal petrolio, figurati x il sole che si può fare..e questo mi spaventa un po’.

Lascia un commento