Biodiversità

img24479_0_0.jpgLa varietà degli esseri viventi, animali e vegetali, è l’assicurazione sulla vita della nostra specie. Ogni giorno, quindi, dobbiamo impegnarci nella riduzione della nostra impronta ecologica e nella salvaguardia di questa importantissima risorsa.

Le attività che minacciano la biodiversità sono diverse e ben note: cementificazione, gas serra, inquinamento, deforestazione, per citarne alcune. Una fra le cause principali è l’agricoltura intensiva.

Permacultura, agricoltura naturale, orti sinergici: oggi conosciamo tante tecniche e filosofie che ci permettono di coltivare nel rispetto della natura e dell’uomo, ciò di cui abbiamo bisogno, anche su un davanzale o sul tetto di un’abitazione.

La crisi finanziara e i cambiamenti socio-ambientali e climatici che stiamo vivendo ci insegnano che tornare a produrre da soli ciò che mangiamo è una scelta più che mai saggia.

Quindi… è ora di fare l’orto!!!

Biodiversitàultima modifica: 2011-01-26T14:48:03+01:00da providence_77
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “Biodiversità

  1. Vorremmo creare un’azienda di piante medicinali, abbiamo 19 ettari di terra con già 987 alberi di olivo: da dove si comincia per la commercializzazione? Dal 1995 l’azienda agricola non ha mai usato insetticidi e concimi chimici, fino al 2005 certificata da Bioagricert.
    Mia sorella Gabriella, contitolare dell’azienda “Bianca e Gabriella Asciano” è laureata in scienze biologiche ed insegna nella scuola media.

  2. Intanto complimenti per l’iniziativa e per l’estensione di terreno.
    A quanto ne so, per commercializzare prodotti trasformati (sotto vetro etc) bisogna quanto meno iscriversi alla camera di commercio, sentire un commercialista e l’asl; più in dettaglio non so, per ora di iscrivermi alla camera di commercio e pagare anche se non vendo nulla, non ci penso proprio, anche se non è molto, dovrebbe essere intorno agli 80 euro annui. Dipende da quanto si produce. Fatemi sapere come procede la cosa. Riguardo le erbe medicinali, attenzione perchè avevo sentito di una proposta di legge a livello europeo per vietare i trattamenti a base di erbe a favore delle schifezze delle case farmaceutiche; spero sia solo una bufala!

Lascia un commento