Azioni Terapeutiche

Adipogenica
Favorisce l’accumulo dei grassi, quindi l’estendersi dei tessuti adiposi, spesso per apporto di liquidi.

Afrodisiaca
Eccitante o stimolante generale; in particolare questa azione sembra esplicata sugli organi genitali, accrescendo la potenza o il desiderio sessuale; nessuna pianta è realmente afrodisiaca.

Amara (Aperitiva, Tonica, Febbrifuga)
Stimola l’appetitoe attiva le funzioni gastriche. Gli amari, o le piante amare, sono anche apertivi e tonici, spesso febbrifughi. Il nome è dovuto al gusto.

Analgesica, Sedativa
Allevia il dolore.

Anestetica
Elimina la sensibilità. La sua azione può essere locale o generale, in quest’ultimo caso anche la coscienza viene diminuita, o perfino annullata.

Antalgica
Combatte il dolore, sia a livello dell’organo dolorante, sia a livello del sistema nervoso centrale.

Antianemica
Combatte l’anemia con l’apporto di vitamine e di minerali (ferro) che aiutano il sangue a ricostruire i globuli rossi.

Antibiotica
Si oppone alla proliferazione di microbi e batteri.

Antielmintica
Sostanza che uccide o facilita l’espulsione di parassiti intestinali: aglio, chenopodio, tanacetum, carota, cipolla, seme di zucca (cucurbitacee).

Antiflogistica
Favorisce la coagulazione del sangue. Sembra che favorisca anche un’azione analgesica (contro il dolore) e antisettica (disinfettante).

Diaforetica, Sudorifera (Febbrifuga)
Stimola la sudorazione.
In genere l’azione Diaforetica è anche Febbrifuga, perché l’aumentata sudorazione abbassa la temperatura corporea.

Diuretica
I diuretici aumentano la secrezione urinaria tramite i diversi meccanismi, in paricolare per l’irritazione dei reni.
Come effetto collaterale si può avere la perdita di sali minerali (soprattutto potassio) attraverso la sudorazione, quindi è consigliabile integrare l’azione Diaforetica con qualcosa che apporti sali minerali (ad esempio la radice di tarassaco).

Espettorante
Scioglie il muco abbassandone quindi la viscosità.
Utile in caso di tosse o raffreddori secchi, e nei casi di congestioni nasali.

Ipotensiva (Antiipertensiva)
Tende ad abbassare la pressione arteriosa, rendendola indipende dal sistema nervoso, quindi evitando che gli stati nervosi possano influire sul sistema circolatorio. In genere un’azione Ipotensiva non interviene sulla causa scatenante l’alta pressione, ma ha un effetto limitato nel tempo.
Le azioni Diuretica e Sudorifera comportano anche una leggera azione Ipotensiva.

Stimolante, Tonica, Analettica
Stimolano le diverse funzioni organiche.
In genere i rimedi fitoterapici sono tutti stimolanti organici, nel senso che l’effetto curativo è determinato proprio dall’effetto stimolante particolare su un organo specifico.
Esistono tuttavia erbe toniche in generale, ad esempio la Genzianella e la Genziana Maggiore.

ANALETTICO: che ristabilisce le forze, specialmente nei convalescenti.

ANTIDOTO: Contravveleno.

ANTIPIRETICO: rimedio contro la febbre.

ANTISETTICO: contro la putrefazione tanto dei liquidi che dei tessuti.

ANTISPASMODICO: medicamento contro le contrazioni involontarie dei muscoli.

APERITIVO: che eccita l’appetito, ristabilendo le funzioni dello stomaco.

ASTRINGENTE: che diminuisce o arresta la secrezione con il suo contatto.

BECHICO: contro la tosse.

CARMINATIVO: che espelle i gas intestinali.

CATARTICO: purgante blando.

CAUSTICO: che brucia.

CEFALICO: che combatte i dolori di testa.

COLAGOGO: che serve a espellere la bile.

DEPURATIVO: che serve a purificare il sangue.

DETERSIVO: che pulisce le ferite e le cicatrizza.

EMETICO: che provoca il vomito.

EMMENAGOGO: che provoca i mestrui.

EMOLLIENTE: atto a rammollire le parti irritate o in-fiammate.

EMOSTATICO: che arresta le emorragie.

ESPETTORANTE: che fa espellere le materie contenute nei bronchi.

FEBBRIFUGO: che allontana la febbre.

IPNOTICO: che eccita il sonno.

LASSATIVO: purgante che non irrita.

LEUCORREA: perdite bianche delle donne.

METRORRAGIA: perdita di sangue dall’utero.

NARCOTICO: che produce torpore, sonno, stupore.

PETTORALE: atto a curare le malattie della respirazione.

REVULSIVO: che serve a deviare verso l’esterno una secrezione morbosa, portando la parte malata allo stato di prima.

RUBEFACENTE : che porta maggiore quantità di sangue alla superficie della pelle.

SINERGICO: rimedio simile a un altro.

STIMOLANTE: che eccita l’attività organica, ravvivandone la circolazione sanguigna.

STOMACHICO: che fortifica lo stomaco.

STOMATICO: che serve per le malattie della bocca.

SUDORIFERO: eccitante il sudore.

TENIFUGO: rimedio contro il verme solitario.

TOSSICO: che eccita e fortifica in modo durevole le funzioni dei tessuti.

VERMIFUGO:. che scaccia i vermi dall’intestino.

VULNERARIO: atto a curare le ferite.

 

Azioni Terapeuticheultima modifica: 2008-02-04T14:20:00+01:00da providence_77
Reposta per primo quest’articolo

6 pensieri su “Azioni Terapeutiche

Lascia un commento