Autunno o no?

DSC00421.JPGPrime avvisaglie dell’autunno, sbalzi di temperatura che certo non giovano alle colture nell’orto.
Il danno comunque è già stato fatto, col primo sbalzo freddo di agosto, subito patate e fagioli ne hanno risentito; in ogni caso sono cose da mettere in conto, soprattutto in un clima di montagna, quindi serve una maggior produttività (e più esperienza) per compensare eventuali problemi.
La prossima luna sarà ottima per i funghi, come lo è già stata la scorsa, qualche giretto è d’obbligo, anche solo per rilassarsi e meditare un po’.
Questi qui nella foto sono finferli e li ho trovati giusto sul sentiero, facendo legna; ma si trovano anche dei bellissimi boleti, un po’ smangiucchiati dalle lumache per via del ‘caldo’.

DSC00423.JPG

 

 

 

 

 

DSC00467.JPGNel frattempo sono riuscito, grazie all’ottimo forum dei micologi e botanici AMINT, a identificare una bellissima pianta che ho trovato vicino a casa; è la Aconitum Variegatum, una delle più velenose d’europa, quindi vietato toccarla!

Autunno o no?ultima modifica: 2010-09-07T11:51:00+02:00da providence_77
Reposta per primo quest’articolo

3 pensieri su “Autunno o no?

  1. Aconitum Variegatum: Proprietà delle radici opportunamente essiccate sono antiinfiammatorie, antireumatiche, vermifuga e analgesica. Usata in omeopatia, in Cina (ove figura in 4 preparazioni della farmacopea ufficiale) è tuttora ritenuta dotata di efficace attività anticongestionale e antitosse (si segue una particolare preparazione con cottura delle radici per 6-8 ore, cosicché mediante processi idrolitici si determina diminuzione della tossicità).

Lascia un commento