Bardana

1782065095.jpgE’ una pianta cespugliosa, abbastanza vistosa, con dei fiori molto belli di colore rosso violaceo, vagamente somiglianti a quelli del cardo.
Ricordo chiaramente che da ragazzini giocavamo a rincorrerci tirandoci addosso i bulbi della Bardana durante o dopo la fioritura, in quanto mantengono quelle specie di spinette morbide e leggermente appiccicose che si attccavano ai vestiti; probabilmente giocando in questo modo dopo la fioritura, ne favorivamo inconsapevolmente la diffusione, spargendo in giro i semi dai bulbi.
E’ una pianta biennale nei climi rigidi altrimenti perenne, con grossa radice a fittoni, che fiorisce in estate, e con notevoli proprietà curative.
Immagino che la maggior parte della gente la conosca per le sue proprietà di cura della pelle, probabilmente vedendola apparire in creme e lozioni.
Ma è anche un prezioso depuratore del sangue, si usano foglie e radici:

Radice: depurativa, diaforetica, diuretica.
Foglie: antipruriginose, antisettiche e cicatrizzanti.

Se ne possono fare infusi e decotti, con radici e foglie, ma è possibile utilizzare anche i semi.
Rinforza il sistema immunitario, è antibiotica, è tonica per il fegato, i reni ed i polmoni, purifica il sangue, neutralizza le tossine e ripulisce il sistema linfatico, drena le tossine, ha una azione antimicotica ed antibatterica, ed è protettiva contro i tumori.
E’ efficace contro l’acne e in genrale fa bene alla pelle; i cataplasmi fatti con foglie e acuqa bollente sono efficaci contro i pruriti, le allergie della pelle, la dermatosi, applicati direttamente sulla pelle come se fosse una crema.1129301585.jpg

Bardanaultima modifica: 2008-08-20T12:07:00+02:00da providence_77
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento