Alcune delle mie utopie

  • Annullare il Signoraggio, facendo tornare la Banca Centrale alla proprietà degli Italiani, quindi niente più debito pubblico; moneta e finanze bilanciate secondo la reale ricchezza di materie prime del paese.
  • Tasse trasparenti, ad ogni importo si mostra il relativo scopo e la modalità di impiego.
  • Energia, farla tornare di proprietà degli Italiani, subappaltando ad alcuni fornitori la vendita e l’installazione a prezzi contenuti di sistemi di generazione di energia da fonti rinnovabili, quali fotovoltaico, eolico etc., creando una rete di scambio a livello nazionale che allacci tutte le abitazioni.
  • Sistema di proposte legislative a livello regionale, con siti web e uffici appropriati, dove sia possibile per chiunque fare proposte e votarle, con una commissione regionale che le valuti e le applichi secondo l’iter legislativo.
  • Giustizia, da far tornare di proprietà degli Italiani, con uffici e siti web appropriati.
  • Sistema di assistenzialismo basato sulla libertà di scelta di ignuno, quindi ad esempio irpef e pensione a libera scelta dei singoli.
Alcune delle mie utopieultima modifica: 2008-01-11T11:05:00+01:00da providence_77
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “Alcune delle mie utopie

  1. Sull’energia con il ContoEnergia non dovrebbe succedere una cosa simile?
    Sulla legislazione ti posso dire che in Piemontre, un minimo (ma proprio un minimo…), su alcune tematiche funziona già così. Certo non viene chiesto al diretto cittadino ma ai cosiddetti portatori di interessi.

Lascia un commento